La città di Vincenzo


lisi gianni

Premessa:

Sono un vacanziere appassionato del Salento da più di 25 anni. Nel 2003, ho visto per caso “ Italian sud est”, una sorta di docu-film che racconta di un treno che attraversa la provincia di Lecce, incrociando personaggi bizzarri e luoghi fatati. Nel documentario, compare ad un certo punto un tal Vincent, personaggio sui generis che balla e salta sul suo letto, poi, ripreso fiato, si racconta davanti ad una casa fatta di piastrelle colorate e piena di orpelli di varia natura, insomma un’ invenzione cinematografica che rimane impressa.

La storia

Diversi anni fa, lessi su un quotidiano di Lecce che avevano messo i sigilli all’eremo di Vincent per abusivismo e che lo stesso poteva essere demolito. L’articolo concludeva che Vincent artista “fuorilegge” aveva edificato senza i permessi necessari una casa –tempio ed una pinacoteca, contenente, le sue opere, alla periferia di Guagnano, che era diventata, col tempo, meta…

View original post 1.051 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...