IDILLIO….SALTATO !


24130032_1722839731079647_5709316100476627728_n.jpg

Ore 8,00 di domenica mattina,
dopo lungo indugiare, scendo a preparare la colazione e me la porto a letto, non per pigrizia ..l estate faccio colazione alle 6,30 fuori in giardino, ma d inverno preferisco il tepore…in compagnia di pettirossi, passeri e cardellini che anche loro fanno colazione sull abete fuori dalla finestra…
Vassoio con the al limone e miele, fette biscottate con velo di marmellate ai frutti di bosco e fragole.. Un vero idillio tra il caldo fluido del the, la carica vitaminica degli agrumi ed il tono dolce ma timido del miele….
Mi accingo ad assoporare e….PAM PAM PAM….BUM BUM BUM ..PA PAM PA PAM PA PAM…. spari a raffica e latrati di cani che squarciano l idillio !!!
Ora…capisco che gli uomini abbiano nel dna lo spirito della caccia, diretto discendente dello spirito di sopravvivenza dei tempi delle caverne, capisco che ognuno ė libero di scegliere lo sport che piu gli aggrada, capisco che se uno soffre d insonnia preferisce alzarsi alle 4,00 di mattino e affrontare anche il freddo e l umiditá di novembre pur di non rigirarsi inutilmente sotto il peso caldo delle coltri, capisco che ognuno debba avere un hobby piú o meno costoso anche se fucili, cartucce, abbigliamento richiami costano molto di piu di una seduta femminile dall estetista….ma quello che proprio mi fa tenerezza sono le povere mogli dei cacciatori !! Costrette, nel terzo millenio a…impiegare ore e ore per spennare ogni uccellino cacciato, e buttare via 2 etti di piume, squartare l uccellino, eliminare 1/2 etto di interiora, per cucinare 50 grammi di uccellino pulito di cui altri 30 grammi sono ossa e ossicini di scarto che mentre mangi sta cacciagione ti si infilano nei denti ed ė anche imbarazzante liberarsene mentre mangi….per un totale quindi di circa 20 grammi netti di carne per uccellino !!

Ps …non me ne vogliano cacciatori e consorti, non sono una “fondamentalista” anticaccia o un animalista sfegatata, tanto da aver partecipato di recente ad una cena…di cacciatori a base di cacciagione ! Mi sono solo messa per un attimo nei panni delle povere consorti che hanno tutta la mia stima e comprensione…
P.D. 26.11.2017

Annunci

Informazioni su Paola D'Arpino

Architetto Laureata alla I Facoltà di ARCHITETTURA "L.Quaroni" dell'Università degli Studi “La Sapienza” di Roma nel 2005, V.O. indirizzo STRUTTURALE. Tesi "Progetto di Parco Pubblico Urbano ed Impianti Sportivi nell'area della stazione Prenestina di Roma". ( relatori : prof arch. Lucio Valerio Barbera, prof arch. Fabio Di Carlo). Ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione nel 2006. Svolge l'attività di Architetto libero professionista dal 2007, fondando lo Studio D'Arpino. Ha partecipato a seminari, workshop, master e concorsi di progettazione, tra cui "Master in progettazione di Impianti Sportivi" presso La Sapienza & partners, 2010. Nel 2005 ha preso parte a Firenze alla mostra " Script Terragni Futuro " "Spot on Schools", nel 2006 ha esposto alla mostra "Terragni Futuro" presso la sede dell'Ordine degli Architetti di Roma. Nel 2011 e 2010 ha curato mostre fotografiche svoltesi nell'ambito della Settimana della Cultura. Nel giugno 2011 ha esposto i suoi progetti alla “Mostra tesi di laurea” – Frosinone “Villa Comunale” – Ordine degli Architetti della Provincia di Frosinone – Dipartimento Cultura L' attività del suo Studio Professionale si svolge nei settori de : Restauro e ristrutturazioni di edifici storici, impianti sportivi, edilizia pubblica e privata, residenziale e commerciale, progettazione e sviluppo di sistemi per la sostenibilità ed in particolare di impianti fotovoltaici . Dal 2012 è iscritta all'Albo dei Consulenti Tecnici di Ufficio (CTU) del Tribunale di Frosinone. Agli aspetti progettuali e alle pratiche del web grafic-visual design, ha sempre unito una costante ricerca bibliografica, teorica e critica, una attenzione particolare all'Arte, allo studio dell'Interazione Città-Uomo-Ambiente e alle connessioni tra comunicazione, aspetti sociali ed ambiti urbani. Ha pubblicato articoli, scritti e progetti, legati anche al suo territorio.E' presidente dell'Associazione Xenia, che da circa 15 anni si occupa di cultura e turismo culturale nella provincia di Frosinone.
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Cultura, Fatti, Home, News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...